CronacaPrimo Piano

Siria: «Trump ha le mani sporche di sangue», le parole del generale americano Allen

Duro il commento dell'ex comandante della coalizione internazionale anti-Isis: «in Siria è in corso una pulizia etnica»

Il generale americano John Allen non si risparmia nel commentare la guerra in atto in Siria. «Il presidente Donald Trump ha le mani sporche di sangue per aver abbandonato i nostri alleati curdi». Questo il giudizio durissimo dell’ex comandante della coalizione internazionale anti-Isis che ricoprì l’incarico durante l’amministrazione Obama dopo esser stato capo delle forze Usa in Afghanistan.

«Le conseguenze dell’attuale crisi erano del tutto prevedibili e nonostante questo gli Usa hanno dato la luce verde», denuncia Allen che parla di «pulizia etnica in corso» voluta dal leader turco Recep Tayip Erdogan. «Questo è quello che succede quando il presidente Trump segue il suo istinto e si allinea con gli autocrati».

Tags

Articoli correlati