Cronaca

Schiave sessuali dal Venezuela alla Colombia: oltre 40 donne liberate

Erano costrette a prostituirsi per poter emigrare

Erano state ridotte a schiave sessuali le oltre 40 donne che erano arrivate in Colombia dal Venezuela. Le migranti erano state fatte prigioniere dai trafficanti di esseri umani che, in cambio del trasporto dal Venezuela le costringevano a prostituirsi.
Il procuratore capo Nestor Martinez ha svelato alcuni dettagli agghiaccianti sul trattamento che subivano le donne: era concessa loro una pausa di 15 minuti al giorno e venivano multate se non tornavano subito al lavoro. La banda che le ha rese schiave aveva anche ingaggiato un presunto dottore per praticare aborti sulle donne che restavano incinte.
Le organizzazioni per i diritti umani hanno espresso preoccupazione per questo fenomeno: l’emigrazione dal Venezuela è collegata anche a un aumento del traffico di esseri umani.

Tags

Articoli correlati