Cronaca

Russiagate, Manafort mentì volutamente all’Fbi

Per l'ex capo della campagna di Trump si allontana sconto della pena

Paul Manafort, l’ex responsabile della campagna presidenziale di Donald Trump, dopo essersi impegnato a cooperare sul fronte del Russiagate ha “intenzionalmente mentito” e reso “false dichiarazioni” all’Fbi, al procuratore speciale Robert Mueller e al grand jury. Lo ha stabilito un giudice federale. Avendo Manafort rotto il patto di collaborazione, il procuratore Mueller non è più vincolato a proporre una riduzione della pena.  (ANSA)

Tags

Articoli correlati