Cronaca

Mediterraneo, oltre 600 migranti salvati in poche ore

I soccorritori sono partiti dalla costa iberica e da quella del Marocco

I soccorritori hanno salvato più di 600 migranti in poche ore nel braccio di Mediterraneo che si estende tra il Marocco e la Spagna. I salvataggi sono stati effettuati tra la notte scorsa e la giornata di ieri, da soccorritori partiti dalla costa iberica e da quella marocchina.
I primi 139 migranti salvati nel Mediterraneo sono stati presi in carico nella notte tra il 26 e il 27 dicembre da Salvamento Maritimo, al largo dell’isola d’Alboran; altri 147 nel pomeriggio seguente, sempre nella stessa zona di mare. Nello stesso arco di tempo, la Marina del Marocco ha tratto in salvo 367 migranti che, a bordo di alcune imbarcazioni di fortuna, erano diretti in Spagna. Non si registrano vittime.

La Commissione spagnola per l’aiuto ai rifugiati (CEAR) ha rivelato che, nel 2018, 769 persone hanno perso la vita nel tentativo di raggiungere la Spagna, che è divenuta il principale corridoio d’ingresso in Europa. Secondo la Commissione sono stati registrati “56.480 arrivi sulle coste spagnole, nell’ultimo anno”.

Tags

Articoli correlati