CronacaPrimo Piano

Marocco: uccise due turiste scandinave, si indaga per terrorismo

I loro corpi sono stati trovati ai piedi del monte Toubkal: sono state sgozzate

Due turiste scandinave sono state uccise nel sud del Marocco. I corpi della danese Louisa Vesterager Jespersen, 24 anni,e della norvegese di Maren Ueland, di 28 anni, sono stati trovati ai piedi del monte Toukbal, il più alto del Nord Africa. Le due ragazze sono state violentate e uccise. In rete è stato diffuso un video della loro decapitazione e le autorità locali hanno avviato indagini per terrorismo.

  • Aggiornamento delle 11:45

Le autorità del Marocco hanno arrestato altri tre sospettati. Martedì avevano fermato un primo sospettato che, secondo il procuratore marocchino, sarebbe affiliato a un gruppo islamista.

  • Aggiornamento delle 11:30

Il primo ministro danese Lars Loekke Rasmussen ha dichiarato che si può considerare l’omicidio delle ragazze come “politicamente motivato e quindi un atto di terrorismo“.

  • Aggiornamento delle 9:30

Le autorità marocchine hanno arrestato un uomo e stanno cercando altri complici. Il procuratore generale del Marocco ha parlato apertamente di indagini per terrorismo: gli assassini hanno sgozzato le vittime e in rete è stato diffuso un video della loro decapitazione. L’uomo arrestato e i complici ricercati avrebbero legami con un gruppo islamista.

Tags

Articoli correlati