CronacaPrimo Piano

Da tre mesi non si hanno notizie di Luca Tacchetto, scomparso in Burkina Faso

Il 30enne italiano è scomparso nel nulla insieme all'amica canadese Edith Blais

Luca Tacchetto è scomparso il 15 dicembre con l’amica canadese Edith Blais. 30 anni, Luca è un architetto originario di Vigonza, in provincia di Padova. Il 20 novembre era partito in macchina dall’Italia, diretto in Africa per un’esperienza di volontariato. L’ultimo contatto con i familiari risale al 15 dicembre, quando nella capitale del Burkina Faso Luca ed Edith si sono incontrati con una coppia di amici.
Dei due ragazzi, poi, più nulla. Luca Tacchetto ed Edith Blais sono spariti insieme all’auto dell’italiano, una vecchia Renault che secondo il racconto di chi lo conosceva aveva intenzione di vendere in Africa, per poi tornare in aereo. In un audio mandato una settimana prima dell’incidente Luca rideva: “saria un affare!”.

Il 17 gennaio una notizia dal Burkina Faso tiene tutti con il fiato sospeso: è stato trovato il corpo senza vita di un uomo bianco, potrebbe essere Luca. Poi la smentita: l’identificazione del corpo ha svelato che si tratta di un uomo canadese, Kirk Woodman, dipendente di una società mineraria sequestrato da alcuni terroristi.
Dopo due giorni una dichiarazione del Primo Ministro del Canada infonde nuova speranza sulla riuscita delle ricerche dei due giovani: “si ritiene che sia viva”, afferma Trudeau parlando della connazionale Edith Blais.
A inizio marzo, da un rapporto del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza consegnato in Parlamento, è emerso che sulle tracce dei due ragazzi ci sono anche i servizi segreti italiani. Il rapporto segnala la presenza di attivismo dei terroristi islamici della zona in cui si sono perse le tracce di Luca Tacchetto ed Edith Blais, e non si esclude l’ipotesi che i ragazzi siano stati rapiti.

 

 

Tags

Articoli correlati