CronacaPolitica

Londra, Boris Johnson ferma la campagna elettorale

Premier nell'area transennata sul London Bridge

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha compiuto stamattina una visita sulla scena dell’attacco terroristico di London Bridge, accompagnato dalla ministra dell’Interno, Priti Patel e dai vertici della polizia di Londra. Il piccolo corteo ha superato il cordone che tuttora impedisce l’accesso all’area per una breve perlustrazione sul ponte, dove restano al momento da rimuovere i veicoli abbandonati ieri quando è scattato l’allarme.

Intanto rimangono in standby diversi appuntamenti della campagna elettorale, sospesa ieri a Londra sia dai conservatori di Johnson, sia dai laburisti di Jeremy Corbyn, sia dai liberaldemocratici di Jo Swinson, in vista del voto del 12 dicembre prossimo. Voto al quale il partito del premier si avvicina con il netto favore dei pronostici dei sondaggi, e un ulteriore possibile vantaggio legato ora allo stop momentaneo dei comizi e al fatto che il programma Tory evoca la sicurezza nelle strade come uno dei suoi cavalli di battaglia. (ANSA)

Tags

Articoli correlati