CronacaPrimo Piano

VIDEO – Isis, l’annuncio di Trump: «Al Baghdadi è morto»

Trump conferma la morte della guida dell'Isis: «è morto come un cane»

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha tenuto un discorso trasmesso in diretta in cui ha annunciato la morte del leader dell’Isis, Abu Bakr Al Baghdadi.

La notizia della morte di Al Baghdadi era circolata dalle prime ore di questa mattina, ma non era ancora stata confermata in modo ufficiale. Il terrorista è morto durante un’operazione che è stata compiuta vicino alla cittadina di Barisha, al confine con la Turchia, in una zona controllata da gruppi di ribelli particolarmente estremisti e radicali. Trump ha detto che gli Stati Uniti hanno impiegato otto elicotteri e che il tempo necessario di volo per raggiungere l’obiettivo è stato di un’ora e mezza: proprio il volo ha rappresentato la parte più pericolosa dell’operazione, ha sottolineato il presidente.

Al Baghdadi si è fatto saltare in aria azionando un giubbotto esplosivo che indossava prima di essere catturato o ucciso dai militari americani della Delta Force, corpo speciale che si occupa principalmente della lotta al terrorismo. Esami biometrici hanno confermato la sua identità e, secondo quanto riferito da Trump, nell’esplosione sono morti anche tre dei suoi figli, mentre non ci sono stati morti o feriti tra i militari americani.

Il presidente USA ha detto che Baghdadi ha vissuto i suoi ultimi momenti di vita in «completo panico e terrore, terrorizzato dalle forze statunitensi». Baghdadi «urlava e piangeva», ha continuato Trump, ha cercato di fuggire attraverso un tunnel, ma arrivato alla fine, e individuato dai militari americani, si è fatto esplodere insieme ai suoi tre figli. Non è morto da eroe, ha sottolineato Trump: «è morto da codardo, è morto come un cane».
Il Tycoon ha confermato che tra le forze USA non ci sono stati feriti né vittime, ma ha specificato che un cane è rimasto ferito.

Parlando dell’operazione che ha portato alla morte del leader dell’Isis, Trump ha ringraziato alcuni paesi che hanno in qualche modo contribuito alla sua buona riuscita. Il presidente ha spiegato che i Russi hanno permesso agli elicotteri statunitensi di sorvolare la provincia di Idlib, dove controllano lo spazio aereo, e anche i Turchi hanno permesso il sorvolo del loro spazio aereo, necessario per raggiungere l’obiettivo. Trump ha ringraziato anche il regime siriano di Bashar al Assad, il governo iracheno e i curdi siriani per avere condiviso con gli Stati Uniti preziose informazioni di intelligence.  La fase operativa della missione che ha portato alla morte di Baghdadi era iniziata due settimane fa, ha svelato il presidente Usa.

Trump ha detto che la fase operativa della missione che ha portato alla morte di Baghdadi era iniziata due settimane fa: le informazioni chiave della ricerca «si sono basate sulla tecnologia, più che su tutto il resto».

Il discorso di Trump nel video pubblicato dalla Casa Bianca:

 

Tags

Articoli correlati