Cronaca

In Giappone non è finita la conta dei morti dopo il tifone: il bilancio continua ad aggravarsi

Continuano, intanto, le ricerche dei dispersi

A tre giorni dal passaggio devastante del Tifone Hagibis il Giappone continua la conta dei suoi morti, con un bilancio destinato, probabilmente, a salire ancora. Le vittime della furia del tifone sono almeno 70, ma ci sono ancora almeno 16 dispersi.

Le ricerche vanno avanti senza sosta su un’area che appare paralizzata dopo il verificarsi di almeno 146 frane in 19 prefetture, secondo le rilevazioni del ministero delle Infrastrutture. Gli argini di 47 fiumi hanno ceduto in 66 diverse località, e le dimensioni del disastro rimangono ancora difficili da quantificare per via dell’alto livello dell’acqua che rende impraticabile l’accesso alle zone rurali del Paese. Il numero delle abitazioni senza elettricità è sceso da 520mila a 34mila, con il verificarsi, tuttavia, di frequenti interruzioni della luce, riferisce il ministero.

Tags

Articoli correlati