CronacaPrimo Piano

Il pilota dell’elicottero caduto a New York era un eroe

Schiantandosi sul grattacielo «ha salvato innumerevoli vite». Le parole di chi lo conosceva bene

Il pilota dell’elicottero caduto ieri a New York, l’unica vittima, aveva una grande esperienza. Secondo il fratello, Tim McCormack ha «salvato innumerevoli vite» atterrando sul tetto del palazzo di Midtown Manhattan. «E’ morto sapendo quel che stava facendo, era un eroe», ha detto.

Anche Paul Dudley, manager dell’aeroporto di Linden nel New Jersey, dove era di stanza McCormack, ha affermato che il pilota conosceva bene l’area e «potrebbe essere intenzionalmente andato verso quel tetto per evitare la gente in strada». «Non e’ stato un atterraggio – ha aggiunto Dudley – E’ stato uno schianto, sapeva che sarebbe stato terribile».

Altre fonti sostengono che il pilota fosse disorientato dalle avverse condizioni meteorologiche. McCormack guidava .l’elicottero da cinque anni per la società di investimenti immobiliari American Continental Properties, di proprietà dell’ex ambasciatore di San Marino all’Onu Daniele Bodini.

Tags

Articoli correlati