Cronaca

Hong Kong, la Cina assicura: non sarà una nuova Tienanmen

Pechino intanto accusa gli Usa di interferenze

La Cina assicura che, qualora Pechino dovesse adottare contromisure che includano l’uso della forza, Hong Kong non sarà la «ripetizione dell’incidente politico del 4 giugno del 1989», la repressione di Tiananmen.
È raro che in Cina si faccia riferimento ai sanguinosi fatti di Pechino che 30 anni fa seguirono le proteste pro-democrazia degli studenti. Lo fa il Global Times, che accusa gli Stati Uniti di interferenze e assicura che oggi la Cina può far leva su metodi più sofisticati di quelli di 30 anni fa. Il raduno di forze paramilitari cinesi a Shenzhen «è un chiaro monito ai rivoltosi».

Redatto da Luigi Latini

Tags

Articoli correlati