CronacaPoliticaPrimo Piano

Hong Kong: sequestrato membro del consolato britannico

Si tratterebbe di una dura protesta da parte del ministero degli Esteri di Pechino contro Londra

Simon Cheng, dipendente del consolato generale britannico di Hong Kong, è stato arrestato. Lo conferma la Cina, che parla di “detenzione amministrativa”. Cheng era scomparso alcuni giorni fa: la misura è stata eseguita nel rispetto “delle leggi locali” verso un cittadino cinese, afferma il ministero degli Esteri di Pechino che ha presentato una dura protesta contro Londra. Ieri, il British Foreign Office, in una nota, aveva rilevato di essere “estremamente preoccupato dalle notizie che un membro del nostro team sia stato arrestato di ritorno da Shenzhen a Hong Kong

Tags

Articoli correlati