Cronaca

VIDEO ESCLUSIVA – Hong Kong, continuano le proteste: in migliaia occupano l’ingresso dell’aeroporto

È il secondo giorno di sit-in in aeroporto: i manifestanti spiegano ai passeggeri le ragioni della loro protesta

Non si placano le proteste a Hong Kong, dove nella nona settimana di manifestazioni migliaia di persone hanno occupato l’ingresso principale dell’aeroporto. È il secondo giorno di sit-in nello scalo, dove i manifestanti si impegnano per spiegare ai passeggeri le ragioni della loro protesta.
La maggior parte di loro si è seduta pacificamente a terra, cantando cori a favore della libertà di Hong Kong e della sua indipendenza dalla Cina. Una minoranza, invece, è rimasta in piedi intenta a distribuire volantini ai passeggeri che escono dallo scalo per raggiungere i treni, i taxi, gli autobus e la metropolitana. Lo scopo di questo tipo di protesta è anche quello di informare i viaggiatori che provengono dalla Cina, dove la censura impedisce ai cittadini di ricevere informazioni su quello che succede a Hong Kong.
La situazione, benché caotica, è tranquilla: «non c’è tensione», riporta l’inviato di Icona News. «C’è molta polizia ma non ci sono militari e non ci sono agenti anti sommossa».
Nelle strade della metropoli, intanto, si sono formati due cortei non autorizzati dalle autorità a cui hanno partecipato centinaia di partecipanti, sfilando tra quasi altrettanti agenti in assetto antisommossa.

Le immagini e i video in esclusiva dall’aeroporto:

La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è consentita previa citazione della fonte iconanews.it e inserimento del link al contenuto originale.
Tags

Articoli correlati