Cronaca

Esplosione a Lione, fermati due sospetti. Nessuna rivendicazione

Lo scoppio di un ordigno nel cuore della città ha causato 13 feriti

Esplosione a Lione, la polizia ha fermato un sospetto per l’esplosione di un ordigno nel centro della città francese verificatasi venerdì scorso. Due giorni fa è stata diffusa la notizia che l’ordigno era probabilmente guidato a distanza. Lo scoppio ha provocato 13 feriti, quasi tutti colpiti da schegge. L’attentato non ha ancora avuto alcuna rivendicazione.

Dopo l’annuncio della prima persona arrestata, un 24enne studente di ingegneria, giunge la notizia di un secondo fermo per l’esplosione di un ordigno nel cuore di Lione. A comunicarlo è il sindaco di Lione, Gerard Collomb, ai microfoni dell’emittente francese Bfmtv.

Tags

Articoli correlati