Cronaca

Cargo “Grande America”, allerta marea nera: corsa contro il tempo in Francia per limitare il disastro ambientale

Ministro De Rugy: "Al via oggi o domani le operazioni di pompaggio del petrolio"

Continua la corsa contro il tempo di Parigi per scongiurare il rischio inquinamento delle coste francesi dopo l’incidente del “Grande America”, il cargo battente bandiera italiana della Grimaldi Lines colato a picco dopo aver fatto naufragio a ovest de La Rochelle.

Le operazioni anti-inquinamento delle unità francesi di pronto intervento, con il pompaggio del gasolio finito in mare, dovrebbe cominciare “oggi o domani”, ha detto il ministro francese per la Transizione Ecologica, Francois de Rugy, intervistato da Sud Radio. Il responsabile governativo ha spiegato che queste operazioni sono “possibili solo se il vento si indebolisce”. “Facciamo di tutto per limitare il possibile impatto” inquinante sulle coste atlantiche francesi, ha aggiunto.

Il Grande America è colato a picco nella notte tra domenica e lunedì. “Non minimizziamo i rischi – ha proseguito de Rugy – agiamo in totale trasparenza. Non è una sindrome da Chernobyl, è la verità: c’è una chiazza di petrolio in mare a 300 km dalle nostre coste”.

Tags

Articoli correlati