Cronaca

Assange, l’Ecuador revoca la cittadinanza

Oggi l’Ecuador ha messo fine all’asilo di Julian Assange nella sua ambasciata a Londra. Dopo l’arresto del fondatore di Wikileaks, il governo di Quito ha anche deciso di revocargli la cittadinanza ecuadoriana, che era stata concessa ad Assange dall’ex presidente Rafael Correa.
Lo rende noto il quotidiano El Universo di Guayaquil, secondo cui il ministro degli esteri dell’Ecuador ha precisato che gli effetti della concessione della cittadinanza sono stati sospesi ieri dopo la verifica dell’esistenza di “numerose irregolarità” commesse nel processo di concessione della stessa.

Tags

Articoli correlati