Esteri

Cremlino, Occidente e Russia restano su posizioni opposte

(ANSA-AFP) – MOSCA, 16 GEN – L’Occidente e la Russia restano su posizioni “totalmente divergenti”. Lo dice il Cremlino dopo una settimana di colloqui evidentemente infruttuosi che hanno avuto al centro soprattutto la crisi ucraina. La Russia e i Paesi occidentali restano su “posizioni totalmente divergenti. E questo non è un bene, turba ed è pericoloso”, afferma il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, in un’intervista a Cnn. “Vogliamo risolvere il problema: c’è troppa tensione al confine” con l’Ucraina e “in questa parte dell’Europa. E questo causa ulteriori problemi ed è molto pericoloso per il nostro continente. Questo è il motivo per cui insistiamo nell’ottenere risposte dirette alle nostre preoccupazioni. Risposte estremamente specifiche per le nostre proposte estremamente specifiche”. (ANSA-AFP).
(ANSA)

Articoli correlati