Esteri

Covid: l’Iran avvia la campagna di vaccinazione

ISTANBUL, 09 FEB – L’Iran ha avviato stamani la campagna di vaccinazione per il Covid-19. Le prime somministrazioni in un ospedale di Teheran sono state trasmesse in diretta dalla tv di stato. “Iniziamo la nostra vaccinazione nazionale in memoria del martirio degli operatori sanitari”, ha detto il presidente Hassan Rohani, collegato in videoconferenza con la cerimonia. In questa prima fase, rivolta agli operatori sanitari, viene impiegato il vaccino russo Sputnik V, di cui Teheran ha ricevuto giovedì scorso le prime forniture. Ulteriori consegne sono previste il 18 e il 28 febbraio, per un totale previsto di 2 milioni di dosi. Entro febbraio, l’Iran attende anche 4,2 milioni di dosi del siero di AstraZeneca attraverso Covax, il meccanismo sostenuto dall’Organizzazione mondiale della sanità per favorire la distribuzione dei vaccini ai Paesi con problemi di forniture. La Repubblica islamica ha denunciato difficoltà nell’acquisizione dei sieri anti-Covid a causa delle sanzioni americane. Dall’inizio della pandemia, Teheran ha registrato oltre 1,4 milioni di casi e 58 mila vittime. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati