Esteri

Covid: Francia, preoccupa Mosella, ‘300 casi di varianti’

PARIGI, 11 FEB – “Più di 300 casi di mutazioni riconducibili alle varianti sudafricana e brasiliana” sono stati individuati in Mosella (est della Francia, confine con la Germania): lo ha annunciato questa sera in una conferenza stampa il ministro della Salute francese, Olivier Véran, ammettendo che “al momento non abbiamo spiegazioni della diffusione di queste varianti” nella regione. Véran ha ammesso che la situazione è “preoccupante” ed ha annunciato una sua visita domani “nel dipartimento in cui l’incidenza è così più elevata della media”. I casi di variante registrati in Mosella non corrispondono a “cluster” ma a casi isolati. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati