Esteri

Covid: Francia, lo spettro della nona ondata prima di Natale

PARIGI, 29 NOV – Lo spettro di una nona ondata da Covid-19 si allunga sulla Francia. Secondo i dati di Santé Publique France, venerdì scorso sono stati 48.629 i nuovi casi registrati Oltralpe contro 33.177 casi del venerdì precedente, pari ad un aumento del 46%. Oltre 4.500 i ricoveri degli ultimi sette giorni. “Il famoso R, il tasso di riproduzione del Covid, è superiore a 1 da diversi giorni, questo significa che l’incidenza del numero di casi aumenta: siamo all’inizio di una curva più o meno esponenziale”, dichiara all’agenzia France Presse il virologo Pascal Crépey, dell’Ecole des hautes études de santé publique. Diversi esperti ritengono che “una nona ondata si sta formando in Francia e più generalmente in Europa, nel sud-est asiatico e in Nordamerica”, spiega da parte sua Antoine Flahault, il direttore dell’Institut en santé globale de l’Université de Genève. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Salute, la pandemia ha causato 158.771 morti in Francia e oltre 6,6 milioni di morti nel mondo. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati