Esteri

Covid: autorità tedesche anticipano chiusura concerto Nena

BERLINO, 26 LUG – Sta montando una polemica sui social e sui media tedeschi per la scelta delle autorità locali di chiudere in anticipo il concerto all’aperto della cantante tedesca Nena, nella serata di ieri, in ottemperanza a quanto previsto per la violazione delle regole sul distanziamento sociale, e soprattutto per la reazione dell’artista. Gli organizzatori del concerto nei pressi dell’aeroporto di Berlino Ber avevano previsto un sistema per tenere distanziate le persone durante il concerto, sistema che Nena durante lo spettacolo a invitato a infrangere. “Tutti hanno la responsabilità di scegliere, ognuno deve essere libero di scegliere se vaccinarsi o no”, ha detto Nena a fine concerto, protestando per la chiusura anticipata imposta e mettendo in relazione le regole sul distanziamento e la pressione per vaccinarsi. “Non si tratta di capire cosa ci è permesso fare, ma la domanda è cosa noi permettiamo di farci” ha aggiunto. Nena aveva già espresso sostegno alle dimostrazioni di protesta contro le misure assunte dal governo durante la pandemia, per esempio sostenendo il movimento dei Querdenker (Pensiero trasversale) . L’appello di ieri sera della cantante è criticato oggi su twitter da tanti, tra cui il quotidiano di sinistra Taz, ma trova anche il sostegno di molti, soprattutto nella destra radicale. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati