Esteri

Corea Sud: trovata morta prima soldatessa transgender

ROMA, 03 MAR – La prima soldatessa transgender della Corea del Sud è stata trovata morta nel suo appartamento durante un periodo di congedo che aveva preso per sottoporsi all’intervento. Lo riporta la Bbc. Le cause della morte di Byun Hee-soo, che era anche un’attivista per i diritti dei transgender, non sono ancora note. La 23enne sparita dal 28 febbraio. Non avendola più sentita lo psicologo che la stava seguendo nel suo percorso ha chiamato i servizi di emergenza. A gennaio dell’anno scorso aveva lanciato una storica sfida alle forze armate della Corea del Sud, Paese estremamente conservatore in tema di identità sessuale, ma a luglio la sua richiesta di essere reintegrata nell’esercito era stata respinta. A dicembre, la Commissione sudcoreana per i diritti umani ha invece stabilito che la sua espulsione dall’esercito non aveva basi legali. Byun era stata presa da mira anche dai movimenti anti-Lgbt che, quando la sua storia era venuta fuori avevano organizzato manifestazioni per chiedere all’esercito di cacciarla via. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati