Esteri

Corea Sud: per la prima volta nel 2020 più morti che nascite

PECHINO, 05 GEN – La Corea del Sud ha registrato per la prima volta nel 2020 un numero di decessi superiore alle nascite, scivolate a nuovi minimi, inasprendo il fenomeno del rapido invecchiamento della società. Secondo i dati dell’ultimo censimento diffuso dal ministero degli Interni e della Sicurezza, la popolazione al 31 dicembre scorso si è attestata a 51.829.023 unità, con una contrazione di 20.838 persone rispetto a fine 2019, la prima nella serie storica sviluppata su standard omogenei. Una svolta che non sorprende e peraltro attesa visto che nell’ultimo decennio la popolazione è aumentata a un ritmo sempre più lento: nel 2010 la crescita è stata dell’1,49%, mentre nel 2019 si è attestata ad appena un 0,05%. Nel 2020, le nascite sono risultate 275.815, in frenata annua del 10,65%, a fronte di decessi saliti a 307.764 unità, in crescita del 3,1%. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati