Esteri

CoP26: Obama cita Shakespeare, soluzione è solo ‘per gradi’

LONDRA, 08 NOV – Una citazione di William Shakespeare per chiudere il suo discorso alla CoP26 di Glasgow sul clima e predicare azione, ma anche pazienza sul cammino di una soluzione “a lungo termine” dell’emergenza del surriscaldamento terrestre. Così Barack Obama che, dal podio della conferenza internazionale Onu in corso in Scozia, si è richiamato a un passaggio dell’Otello chiedendosi retoricamente “Quale ferita si è mai guarita se non per gradi?”. Parole che nella celebre tragedia del bardo della letteratura inglese sono precedute dalla frase: “Quanto poveri sono coloro che non hanno pazienza!”. “Il pianeta – ha poi insistito l’ex presidente Usa – è stato ferito dalle nostre azioni; e quelle ferite non saranno guarite oggi, domani, né dopodomani. Possono essere guarite solo per gradi” a patto che “tutti ci mettiamo al lavoro”. “Io – ha concluso – sono pronto a fare la mia parte a lungo termine se anche voi lo siete”. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati