Esteri

Capital One, banca hackerata anche in Canada: dati rubati a 106 milioni di clienti

Rubati nomi, indirizzi, numeri di telefono, storia bancaria, estratti conto e molto altro

La banca Capital One è stata hackerata, non solo negli Usa, ma anche in Canada. Il massiccio furto di dati è stato compiuto ai danni della Capital One, banca basata in Virginia con una vasta attività nel settore delle carte di credito. In tutto sono stati rubati dati a 106 milioni di persone. Lo ha reso noto la stessa società, precisando che gli individui colpiti dal furto negli Usa sono circa cento milioni, mentre in Canada sono circa sei milioni.

Nomi, indirizzi, numeri di telefono, storia bancaria, estratti conto, entità di prestiti ed altro sono tra i dati sottratti, ha reso noto l’azienda, precisando che gli hacker non sono arrivati però ad avere accesso ai numeri di conto corrente collegati ai numeri di carte di credito.

L’hackeraggio è stato rilevato il 19 luglio, ha reso noto la Capital One precisando che l’hacker, apparentemente già arrestata, è riuscita a “sfruttare” una “vulnerabilità di configurazione” nella strutture informatiche dell’azienda. Il presidente, Richard Fairbank, si è scusato dicendosi “grato che la responsabile sia stata catturata”, ma “profondamente dispiaciuto per quanto è accaduto”.

Tags

Articoli correlati