EsteriPrimo Piano

Brunei, introdotta lapidazione per omosessuali e adulteri

Prevista anche amputazione per il reato di furto. Le nuove pene corporali sono basate sulla sharia, voluta dal Sultano

Il Brunei dal 3 aprile introdurrà la lapidazione per omosessuali e adulteri. Il piccolo stato islamico dell’Isola del Borneo ha introdotto una nuova serie di leggi come attuazione di un nuovo codice penale basato sulla sharia, il sistema legale islamico che impone severe pene corporali già annunciato nel 2014. Si tratta di una direttiva del Sultano del Brunei. Le nuove pene corporali includono anche l’amputazione di una mano e di un piede per il reato di furto. L’alcol è già vietato nel piccolo regno del sud-est asiatico e ci sono multe e condanne per chi non si reca alla preghiera del venerdì. La legge basata sulla sharia si applicherà solo ai musulmani.

Tags

Articoli correlati