Esteri

Brexit, ok a elezioni anticipate: no a voto 16enni e cittadini Ue. Cambia la data?

La vice speaker della Camera dei Comuni ha ritenuto inammissibili gli emendamenti

Brexit, è arrivata l’ennesima svolta con l’ok dei Labour al voto anticipato. Lindsay Hoyle, vice speaker della Camera dei Comuni, non ha approvato il voto ai 16enni e 17enni e neppure ai cittadini Ue. La vice speaker ha ritenuto inammissibili gli emendamenti presentati a riguardo. Hoyle ha invece detto sì alla mozione del leader laburista Jeremy Corbyn che propone il voto il 9 dicembre e non il 12 come indicato dal Governo.

Tags

Articoli correlati