EsteriPoliticaPrimo Piano

Brexit, Johnson chiede sospensione Parlamento fino al 14 ottobre. “Oltraggio”

Secondo l'opposizione è solo un tentativo per impedire le discussioni sul 'No Deal'

Brexit, clamorosa decisione di Boris Johnson: il premier britannico ha confermato di voler chiedere alla Regina Elisabetta la sospensione del Parlamento britannico fino al 14 ottobre, vale a dire a due settimane dalla deadline prevista per la Brexit, il 31 ottobre. L’opposizione insorge contro il premier Johnson, accusandolo di “oltraggio” per tentare di impedire ai deputati di fermare il ‘No Deal’, vale a dire una Brexit senza accordi commerciali. Secondo la stampa britannica, la Regina ha il potere di opporsi, tuttavia finora non è mai successo dunque non è ipotizzabile pensare che la sovrana si opponga a Johnson.

Tags

Articoli correlati