Esteri

Borrell, i trattati Ue sono inadatti per le sfide del futuro

BRUXELLES, 22 MAR – “La crisi in Ucraina è un cambiamento tettonico della realtà geopolitica. Ma stiamo affrontando questo mondo nuovo con un trattato vecchio, non c’è dubbio. Io sono a favore di abbandonare l’unanimità, il mio lavoro sarebbe più facile. Ma per andare oltre l’unanimità serve l’unanimità, poi un processo di ratifica nei Paesi membri, lungo e a rischio di bocciatura”. Lo ha detto l’Alto rappresentante per la politica estera Ue Josep Borell incontrando un gruppo di testate internazionali, tra cui l’ANSA. La conferenza sul futuro dell’Europa, ha aggiunto, potrebbe essere il luogo “dove affrontare la questione”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati