Esteri

Birmania, Usa: militari hanno commesso genocidio contro Rohingya

WASHINGTON, 20 MAR – L’amministrazione Biden intende dichiarare che la repressione della minoranza musulmana dei Rohingya da parte della giunta militare in Birmania è stato un “genocidio”. Lo hanno anticipato funzionari statunitensi al Washington Post. Il segretario di Stato, Antony Blinken, dovrebbe annunciarlo in giornata a un evento presso il Memoriale americano dell’Olocausto. La definizione di “genocidio” di per sé non comporterà alcuna misura aggiuntiva contro la Birmania da parte di Washington, che ha già inflitto pesanti sanzioni sul Paese. Ma potrebbe mettere pressione al governo, che sta già affrontando l’accusa di genocidio da parte della Corte penale internazionale dell’Aja. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati