Esteri

Birmania: Suu Kyi incriminata per frode elettorali

ROMA, 16 NOV – L’ex leader birmana Aung San Suu Kyi, deposta dall’esercito a febbraio e poi presa di mira da una moltitudine di procedimenti legali, sarà incriminata per “frodi elettorali” durante le elezioni legislative del 2020 vinte a mani basse dal suo partito. Lo hanno annunciato oggi i media statali. Altri quindici funzionari, tra cui l’ex presidente della Repubblica Win Myint, arrestato anche lui durante il golpe di febbraio, saranno perseguiti per lo stesso reato. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati