Esteri

Bangladesh: scoppio in deposito container, almeno 15 morti

DACCA, 05 GIU – Almeno 15 persone sono rimaste uccise e 170 ferite in una esplosione avvenuta in un deposito di container privato vicino al più grande porto del Bangladesh, Chittagong, nel sudest, a seguito di un incendio. Lo riportano le agenzie internazionali, tra cui la spagnola Efe. Due vigili del fuoco sono morti e altri 11 risultano dispersi. Le altre due vittime sarebbero agenti di polizia. Non è escluso un atto di sabotaggio. L’entità dell’esplosione non è inferiore a quella che abbiamo visto a Beirut in Libano alcuni anni fa”, ha sottolineato il portavoce dell’Associazione Container del Bangladesh, Ruhul Amin Sikder. “Abbiamo 14 cadaveri qui. Un altro morto corpo è all’ospedale privato di Park View”, ha detto a EFE Mohammad Alauddin, un funzionario dell’avamposto di polizia del Chittagong Medical College Hospital. Altri feriti sono stati portati in ospedali privati”. Molti dei feriti hanno avuto mani o gambe mozzate e almeno tre persone hanno subito ustioni su oltre il 65% del corpo e sono state trasferite in un ospedale militare. Nel deposito c’erano migliaia di container e alcuni di essi contenevano sostanze chimiche altamente infiammabili, incluso del perossido di idrogeno. Nel deposito, al momento dell’incendio, c’erano circa 250 lavoratori. La causa non è ancora chiara. Non si esclude un atto di sabotaggio. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati