Esteri

Austria, ex alleati Fpoe minacciano la sfiducia a Kurz

Il Paese va verso una crisi di governo

A pochi giorni dalle Europee, l’Austria è sempre più vicina ad una crisi di governo. L’ormai ex partner di coalizione Fpoe voterà in Parlamento la sfiducia al cancelliere e leader dei Popolari Sebastian Kurz. Lo annuncia il falco dei liberalnazionali Herbert Kickl al quotidiano Oesterreich. “Sarebbe ingenuo se Kurz credesse che dopo essere sfiduciati da lui i Freheitlichen votino contro la sfiducia. Chi dà fiducia riceve fiducia. Chi dà sfiducia riceve sfiducia”, afferma Kickl.

Se anche i Socialdemocratici dovessero votare la sfiducia, Kurz rischia di essere destituito. “Kurz – prosegue il ministro degli interni uscente – si è infilato in un vicolo cieco. Probabilmente non pensava che i Freiheitlichen non difendono ad ogni costo le loro poltrone”. Kickl non esclude di presentarsi come capolista della Fpoe alle politiche di inizio settembre.

Tags

Articoli correlati