EsteriScienza

Apple ammette: Siri ascolta le conversazioni. Licenziamenti di massa in Europa

L'azienda di Cupertino si scusa di non esser stata allʼaltezza dei suoi standard per la privacy

Sulla scia delle indiscrezioni riportate dalla stampa, Apple si scusa di aver violato la privacy delle registrazioni di Siri. L’ammissione arriva dopo una indagine interna. Secondo il Guardian, il primo a denunciare la violazione della privacy da parte di Apple, alcune aziende terze hanno anche ascoltato conversazioni private e “registrato coppie che facevano sesso”.

Il colosso di Cupertino ha quindi deciso di licenziare in massa i dipendenti in Europa, assunti per verificare la presenza di errori nelle registrazioni di Siri. Circa 300 persone sono state mandate a casa solo nella struttura di Cork. «Come risultato della nostra revisione abbiamo realizzato di non essere stati interamente all’altezza dei nostri alti ideali e per questo ci scusiamo», dichiara Apple in una nota, annunciando nuove pratiche per tutelare la privacy.

Tags

Articoli correlati