Esteri

Afghanistan: Msf, grave epidemia di morbillo fra i bambini

ROMA, 18 MAR – In Afghanistan salgono i casi di morbillo, fra i bambinbi, malattia potenzialmente mortale, e solo a febbraio Medici senza frontiere (Msf) ha assistito più di 1.400 bambini nell’ospedale di Boost a Lashkar Gah, nella provincia di Helmand, e in quello regionale di Herat, dove in media muoiono di morbillo due bambini al giorno: lo scrive in un comunicato la stessa ong internazionale. “Ogni giorno muoiono due bambini a causa di complicazioni del morbillo e non oso immaginare cosa stia succedendo in altre aree del Paese dove non ci sono cure avanzate” afferma Sarah Vuylsteke, coordinatrice del progetto di Msf a Herat. Msf scrive che “la metà dei pazienti ha avuto complicazioni, anche potenzialmente letali come la polmonite, che hanno richiesto il ricovero ospedaliero. Inoltre, a molti bambini è stato riscontrato uno stato di grave malnutrizione acuta dovuta alla preoccupante crisi nutrizionale nel Paese”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati