Esteri

Afghanistan: fuggita e in salvo la regista Shahrbanoo Sadat

ROMA, 23 AGO – E’ riuscita a lasciare l’Afghanistan la giovane regista Shahrbanoo Sadat. “Con l’aiuto del governo francese e di persone in tutto il mondo, Shahrbanoo è entrata dopo molti giorni insieme a 9 membri della famiglia attraverso la folla e i posti di blocco talebani nell’aeroporto, dove i soldati francesi si sono presi cura di lei e della sua famiglia. La comunicazione con Shahrbanoo Sadat al momento è difficile, ma ha confermato di essere ad Abu Dhabi presto a bordo di un aereo per l’Europa” ha fatto sapere Katja Adomeit, produttrice e Ceo di Adomeit Film attraverso Pr Factory. Scrittrice e regista afghana, nata a Teheran in Iran 31 anni fa, ha studiato all’Atelier Varan di Kabul. Il suo primo lungometraggio Wolf and Sheep, sviluppato con la Cannes Cinéfondation, e girato ad appena 20 anni (la regista più giovane mai selezionata) vinse il premio principale alla Quinzaine des Realizateurs di Cannes 2016. Il suo secondo lungometraggio The Orphanage è anche la seconda parte di una pentalogia, cinque film basati su un diario inedito di Anwar Hashimi. Anche questo film è stato presentato a Cannes, nel 2019, sempre alla Quinzain. E ora sta sviluppando la terza parte chiamata Kabul Jan. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati