Economia

Visco, aumento dei prezzi non si elimina con salari più alti

ROMA, 16 NOV – L’aumento dei prezzi energetici è “una ‘tassa’ sulla nostra economia che non è possibile rinviare al mittente e che non può essere eliminata attraverso vane rincorse tra prezzi e salari”, e in questo “resta cruciale la responsabilità delle parti sociali”. Lo ha detto il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco secondo cui “i tassi di riferimento della politica monetaria – che nell’area dell’euro erano stati ridotti su valori straordinariamente bassi per rispondere alle ripercussioni economiche delle gravi crisi economiche e finanziarie registrate negli ultimi dieci anni – sono ancora al di sotto del livello coerente con il raggiungimento del nostro obiettivo di inflazione nel medio termine. La necessità di continuare l’azione restrittiva è quindi evidente, anche se le ragioni per attuare un approccio meno aggressivo stanno guadagnando terreno”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati