EconomiaEsteri

Trump tiene alta la tensione sui dazi, le conseguenze per i nostri mercati

Al G20 Trump incontrerà Xi Jinping che metterà sul tavolo il caso Huawei

Mentre l’asse Cina-Russia continua ad esistere per la grande interdipendenza di materie prime, petrolio e gas, che esiste tra i due paesi, Trump tiene alta la tensione sui dazi rivolgendosi alla Cina e all’Unione Europea. Da questo ne consegue che i tassi di interesse sui mercati restano molto bassi e l’economia europea non decolla. Draghi si trova quindi ad essere costretto ad intervenire per tenere l’euro sotto zero, in tal senso l’Italia ne beneficia sullo spread, che è sceso, e le esportazioni – ieri i dati sull’export erano positivi + 7% per gli export nei paesi extra-UE ma l’economia rimane in stallo.

Ma domani, in occasione del G20, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, la Cina alzerà la voce sul tema Huawei: il premier cinese Xi Jinping incontrerà il presidente americano Donald Trump, e  metterà una serie di precondizioni per porre fine alla guerra commerciale, incluso lo stop al bando a carico di Huawei. I mercati internazionali sperano che i due leader riescano a trovare un accordo.

Redatto da Elisabetta Ruffolo

Tags

Articoli correlati