Economia

Tesla apre impianto nel Brandeburgo, la inaugura Elon Musk

ANSA Motori – BERLINO, 22 MAR – Il milionario Elon Musk inaugura personalmente stamani a Grueneheide il nuovo stabilimento della Tesla nel Brandeburgo, alle porte di Berlino. Alla cerimonia sono presenti il cancelliere Olaf Scholz e il suo vice, il ministro dell’Economia e del Clima Robert Habeck. Si tratta del primo grande insediamento industriale della Tesla in Europa, che stando ai piani darà occupazione a 12 mila dipendenti e per produrre 500 mila auto all’anno. Oggi, Tesla consegna anche le prime auto prodotte alla Gigafactory Berlin-Brandenburg, la prima sede produttiva europea dell’azienda nonché la sua infrastruttura più avanzata, sostenibile ed efficiente. Le 30 auto consegnate ai loro nuovi proprietari oggi sono anche le prime Model Y Performance in Europa. Si tratta della quinta grande fabbrica globale di Tesla. Annunciata nel novembre 2019, i lavori di costruzione sono iniziati prontamente nella primavera del 2020. Circa due anni dopo, la fabbrica è stata ufficialmente autorizzata e ha iniziato la produzione del SUV compatto completamente elettrico di Tesla, Model Y. A cominciare dall’allestimento Model Y Performance, Gigafactory Berlin-Brandenburg produrrà e fornirà auto per tutti i mercati Tesla europei. La Gigafactory, che prende il nome dalla vicina capitale tedesca e dallo stato federato su cui sorge, Brandeburgo, combina diverse unità produttive nel sito di 300 ettari per uno stabilimento totale di 227.000 m². Fedele all’approccio produttivo di Tesla, la fabbrica è altamente integrata verticalmente. Quando tutte le unità saranno operative a pieno regime, circa 12.000 dipendenti produrranno automobili, celle di batterie, batterie, motori elettrici, parti in plastica, sedili, assali e molto altro. Con una capacità di produzione potenziale annuale di 500.000 Model Y e una produzione di batterie fino a 50 GWh, è la più grande fabbrica di auto elettriche in Europa per capacità. Più di 3000 dipendenti hanno già iniziato a lavorare nello stabilimento e Tesla fa sapere che continuerà ad assumere migliaia di persone nel corso dei prossimi mesi. Dalla produzione alle business operations, dalla catena di approvvigionamento all’ingegneria o produzione di celle, la Gigafactory Berlin-Brandenburg offre lavoro in un’ampia varietà di settori. La Gigafactory è stata costruita con la sostenibilità in mente. Tesla ha lavorato con le autorità e le associazioni locali per assicurare un impatto minimo nella fauna locale e per rimpiazzare l’attuale piantagione di pini con una foresta costituita al 60% di latifoglie, rendendola più robusta, diversificata e di maggior valore ecologico. Tesla ha sfruttato le conoscenze apprese nella costruzione di stabilimenti di livello mondiale a Reno e Shanghai per ridurre l’impronta ambientale nelle operazioni. Per esempio, il consumo di energia per ciascuna cella prodotta diminuirà del 70%, il consumo di acqua per auto prodotta sarà inferiore alla media dell’industria combinata (2,2mü contro 3,7mü) e l’uso di solventi sarà significativamente ridotto nel reparto verniciatura. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati