Economia

Risparmio:Fabi,con covid ricchezza famiglie sale di 334 mld

MILANO, 03 FEB – Più liquidità e meno rischi, con i salvadanai che complessivamente crescono di oltre il 7%: tra il 2019 e il 2021, nei due anni di pandemia, la ricchezza finanziaria delle famiglie italiane è aumentata, in totale, di 334 miliardi di euro (+7,17%), sfiorando il tetto dei 5.000 miliardi, rispetto ai 4.663 miliardi di fine 2019. E’ quanto emerge dall’analisi della Federazione autonoma bancari italiani (Fabi) sull’Italia del risparmio. Tra conti correnti e contanti, le famiglie italiane hanno accumulato oltre 153 miliardi in più sotto forma di depositi, con una crescita dell’11% circa da inizio pandemia. Un dato, secondo l’analisi della Fabi, che conferma una rinnovata preferenza per la liquidità anche per il 2021 e la prevalenza di strumenti facilmente monetizzabili oltre che di depositi nelle casseforti delle famiglie. L’incremento dei 334 miliardi si riferisce al periodo che va da gennaio 2020 a settembre 2021: in totale 21 mesi, nell’arco dei quali la ricchezza finanziaria delle famiglie italiane è cresciuta a una media mensile di 15,9 miliardi. I depositi bancari, che ammontano complessivamente a 1.604 miliardi (+10%), si sono trasformati nel nuovo “mattone” degli italiani con più del 30% della ricchezza finanziaria degli italiani parcheggiata sui conti correnti. Seguono poi i prodotti assicurativi e i titoli azionari. La crisi del Covid ha reso le famiglie italiane “meno propense al consumo, facendo accrescere la tendenza a risparmiare, stavolta per i timori legati proprio all’emergenza sanitaria ed economica degli ultimi due anni”, afferma il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati