EconomiaPrimo Piano

Pmi, manifattura italiana crolla ai minimi dal 2013

A gennaio indice giù a 47,8 punti

Sotto le attese il manifatturiero italiano. Dopo la doccia fredda del Pil di ieri, con l’Italia in recessione tecnica, arrivano notizie poco incoraggianti anche dal settore manifatturiero che crolla ai minimi dal 2013. A gennaio il relativo indice rilevato da Ihs Markit ha segnato un ribasso a 47,8 punti da 49,2 dello scorso dicembre, toccando il livello più basso da maggio 2013. L’attività del comparto risulta in contrazione per il quarto mese consecutivo. Il consensus di Bloomberg puntava a una lettura di 48,8.

Secondo gli esperti il calo è causato dalla forte riduzione dei nuovi ordini e quindi del più rapido declino della produzione. Inoltre, per la prima volta in piu’ di quattro anni diminuisce il livello occupazionale. Sul fronte dei prezzi, conseguentemente all’aumento piu’ debole dei costi di acquisto dell’attuale sequenza di inflazione di 29 mesi, per la prima volta da ottobre 2016 crollano i prezzi di vendita.

Tags

Articoli correlati