Economia

Istat, Italia è in recessione

Contrazione dello 0,2% del Pil nel quarto trimestre del 2018. Conte: "Situazione transitoria"

L’Italia è entrata in recessione tecnica. L’economia italiana nel quarto trimestre 2018 ha infatti registrato una contrazione dello 0,2%. Lo comunica l’Istat in base ai dati provvisori. Si tratta del secondo trimestre consecutivo di calo dopo il -0,1% del periodo luglio-settembre. Nel 2018 il Pil italiano ha registrato un aumento dell’1% in base ai dati trimestrali grezzi, in netta frenata rispetto all’1,6% del 2017.

“E’ un fattore transitorio, anche agli analisti più sprovveduti non sfuggirà che c’è una guerra di dazi tra Usa e Cina che ci troverà tutti perdenti. E’ una guerra che si sta componendo e che dovrà comporsi e che va a incidere soprattutto sull’export”. Lo afferma il premier Giuseppe Conte a margine dell’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università Cattolica. “E’ una contrazione che era nell’aria, gli analisti la pronosticavano ed è legata a fattori esterni alla nostra economia”, ha aggiunto. Il premier inoltre si dice non preoccupato di un’eventuale manovra bis: “Assolutamente no, non lo temo”, ha detto riferendosi a un’eventuale richiesta di aggiustamento dei conti da parte dell’Europa. “Il rilancio sarà compiuto e andrà a regime nel secondo semestre 2019, non c’è ragione di perdere fiducia, c’è anzi molto entusiasmo per il 2019”, ha poi concluso. Anche ieri il Premier Conte aveva preannunciato di aspettarsi dai dati del quarto trimestre del 2018 “un’ulteriore contrazione del Pil” ma di augurarsi “un riscatto nel secondo semestre del 2019“.

Tags

Articoli correlati