Economia

Giorgetti, in Ue sicuramente uniti contro caro energia

BRUXELLES, 07 NOV – “Direi di distinguere tra politiche comuni e debito comune. Sulle politiche comuni e sul coordinamento europeo in materia di energia, per non farci male da soli, sicuramente sì. Per quanto riguarda il debito comune è chiaro che ci sono delle opinioni diverse rispetto all’eventuale riutilizzo dopo l’esperienza del NextGeneration Eu”. Lo ha detto il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti, interpellato al termine dell’Eurogruppo circa la volontà di adottare strumenti comuni nella Ue contro il caro energia. Sulla riforma del Patto di Stabilità Ue, Giorgetti ha invocato “semplicità” e “fattibilità” spiegando: “noi aspettiamo la proposta della Commissione. Ci sono delle indiscrezioni, sicuramente qualche passo in avanti dovrebbe esserci”. Il ministro, interpellato sul debito dell’Italia, ha detto “naturalmente ognuno deve fare la propria parte e l’Italia deve fare la propria parte e la farà” e interpellato sulla ratifica del Mes ha detto “confermiamo la stessa cosa” del Governo precedente. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati