Economia

Fusione Fca-Renault, la Francia chiede maggiori garanzie

Colloquio tra Elkann e il ministro delle Finanze francese. Il gruppo italo-americano sarebbe disponibile solo a piccoli ritocchi del suo piano

La possibile fusione tra Fca e Renault ha visto le prime difficoltà. Il governo francese, secondo quanto riferito da Bloomberg, avrebbe chiesto ulteriori garanzie sull’operazione per difendere l’interesse nazionale ed evitare tagli ai posti di lavoro. Le richieste sono emerse in un colloquio tra il presidente di Fca John Elkann e il ministro delle Finanze francese Bruno Le Maire. Secondo il portavoce del ministro la Francia avrebbe avanzato anche la richiesta di un dividendo straordinario per gli azionisti di Renault e la presenza del quartier generale del nuovo gruppo a Parigi. Le richieste della Francia saranno valutate da parte del gruppo italo americano che, secondo fonti consultate da Bloomberg, sarebbe disponibile solo a piccoli ritocchi al suo piano.

Tags

Articoli correlati