EconomiaPrimo Piano

Il Fmi taglia ancora le stime per l’Italia: ecco cosa cambia

Italia a crescita zero nel 2019: i dati del Fmi

Ancora una volta, il Fmi rivede al ribasso le stime di crescita per il pil italiano tagliandole sia per quest’anno che per il 2020. Gli osservatori del Fmi prevedono una crescita zero per l’Italia nel 2019 e a +0,5% nel 2020.

Il Fondo spiega che a pesare sulle stime è «l’indebolimento della domanda interna, un minore impulso si bilancio e un contesto esterno più debole».Per l’Italia è «particolarmente essenziale» un impegno «credibile» per un calo del debito pubblico nel medio termine, dice il Fondo. Il Fondo stima un debito pubblico in aumento al 133,2 nel 2019 dal 132,2% del 2018. Nel 2020 salirà ancora attestandosi al 133,7%, per poi raggiungere il 134% nel 2024. Il deficit è previsto scendere al 2,0% del pil quest’anno dal 2,1% del 2018. Nel 2020 sarà al 2,5% e raggiungerà il 2,6% nel 2024.

Tags

Articoli correlati