Economia

Fim Fiom Uilm, meno attività o scioperi

ROMA, 23 MAR – “La nostra richiesta è limitarsi senza eccezione alcuna alle attività essenziali per ridurre la mobilità dei lavoratori”, quindi “sosteniamo” la richiesta avanzata da Cgil, Cisl e Uil al governo “per attuare tutte le modifiche necessarie. Il 29 marzo verificheremo come proseguire la nostra iniziativa”. Lo affermano i segretari generali di Fim, Fiom e Uilm, Marco Bentivogli, Francesca Re David e Rocco Palombella, in una nota unitaria a proposito delle attività che non sono state sospese nel Dpcm con le ulteriori misure anti-coronavirus. “Per le aziende non ancora sicure e per quelle fuori delle reali attività essenziali”, ricordano che “già venerdì 20 hanno prolungato la copertura dello sciopero nelle aziende metalmeccaniche fino al 29 marzo”.
(ANSA)

Articoli correlati