Economia

Energia: l’appello di oltre 40 scienziati per scelte diverse

ROMA, 03 MAR – “Oltre 40 scienziati italiani chiedono al Governo una risposta diversa all’emergenza energetica: rinnovabili, risparmio energetico e mobilità sostenibile”. L’appello alla politica arriva dal gruppo Minds for One Health (M4OH) riunisce attualmente oltre quaranta esperti di diverse discipline accomunate dalle finalità di protezione degli ecosistemi, dell’ambiente in cui viviamo, della salute umana e degli organismi viventi. “Riteniamo antiscientifico e molto pericoloso riproporre misure (carbone, petrolio, gas o biomasse su larga scala) che vanno nella direzione di un ulteriore aumento del carico di malattia e di peggioramento della crisi climatica”, affermano nel documento dove ricordando che l’esposizione a inquinamento e sostanze chimiche tossiche causa ogni anno almeno 9 milioni di morti premature, il doppio del numero causato dalla pandemia di Covid-19 durante i suoi primi 18 mesi. Il testo indica tre soluzioni alternative “da percorrere immediatamente”. La prima è accelerare il passaggio verso le energie alternative (in particolare solare, eolico, mini-eolico, geotermico a bassa entalpia, mini idroelettrico etc.) con l’obiettivo di raggiungere il 100% di produzione pulita ben prima del 2050. La seconda soluzione è adottare un Piano emergenziale straordinario di misure per il risparmio energetico. E la terza accelerare il passaggio a forme di mobilità urbana a zero domanda di energia (ciclabilità e pedonalità nelle città). (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati