Economia

Enea con Carabinieri forestali, studia visibilità nei parchi

ROMA, 07 MAR – Misurare l’inquinamento dell’aria e la visibilità dei paesaggi nei parchi naturali italiani. È questo l’obiettivo del progetto “Visibility”, coordinato dal Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari (CUFA) dell’Arma dei Carabinieri, in collaborazione con il Laboratorio Enea di Inquinamento atmosferico. “Il progetto applicherà, per la prima volta in Italia, la procedura adottata dall’EPA, l’Agenzia statunitense per la protezione dell’ambiente, per la misurazione del parametro della visibilità nei parchi naturali americani”, si legge in una nota. L’azione pilota avverrà nel Parco nazionale del Circeo (Latina), con il posizionamento degli strumenti di misura presso il Lago dei Monaci. “Attualmente questo è l’unico sito di monitoraggio della visibilità così intesa in Europa, ma presto il progetto si doterà di una seconda stazione di misura posizionata in montagna”, sottolinea il Capo Ufficio Progetti, Convenzioni, Educazione Ambientale del CUFA e project leader del progetto, Ten. Col. Giancarlo Papitto. “La visibilità diventa un parametro fisico utile alla valutazione della qualità dell’aria in aree naturali con una significativa vocazione turistica, come i parchi nazionali italiani”, sottolinea il ricercatore del Laboratorio di Inquinamento Atmosferico e responsabile per Enea del progetto, Ettore Petralia,. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati