EconomiaPrimo Piano

Draghi: debito pubblico da diminuire per proteggere famiglie e imprese

Secondo il Presidente della Banca Centrale Europea, "i Paesi ad alto debito non dovrebbero aumentare ulteriormente il loro debito"

Le dichiarazioni rilasciate da Mario Draghi, Presidente della Banca Centrale Europea, nel corso del suo intervento allo European Banking Congress a Francoforte invitano a riflettere sull’opportunità di aumentare ulteriormente un debito pubblico già elevato. “La mancanza di consolidamento fiscale nei Paesi ad alto debito aumenta la loro vulnerabilità agli shock, indipendentemente dal fatto che tali shock siano prodotti autonomamente, mettendo in discussione le regole dell’architettura dell’Unione Europea, o importati attraverso il contagio finanziario. Sino ad ora l’aumento degli spread è stato in larga misura limitato al primo caso e il contagio fra Paesi è stato modesto”.

“Per proteggere le famiglie e le imprese dall’aumento dei tassi – ammonisce Draghi – i Paesi ad alto debito non dovrebbero aumentare ulteriormente il loro debito e tutti i Paesi dovrebbero rispettare le regole dell’Unione”.

Redatto da Valeria Capettini

 

Tags

Articoli correlati