EconomiaItaliaPrimo Piano

Disoccupati di lunga durata, tra sud e isole sono 900mila. Allarme disoccupazione femminile

Migliorano i dati in Italia, che rimane comunque fanalino di coda dell'Ue. Allarmanti i dati della disoccupazione femminile

I disoccupati di lunga durata, vale a dire quelli in cerca di lavoro da oltre 12 mesi, diminuiscono in Italia nel 2018 fissandosi a 1,6 milioni di unità. Rimane comunque il numero più elevato in Europa. Tra Sud (594.000) e Isole (312.000) i disoccupati da oltre un anno sono 900.000, più di tutta la Germania (600.000) dove però vivono 82 milioni di persone a fronte dei 20,6 del sud. A segnalarlo è Eurostat, che sottolinea pure come in Campania (286.000) e Calabria (105.000) ci sono più disoccupati di tutto il Regno Unito (352.000).

Ancora male la disoccupazione femminile, sottolinea Eurostat. Si è allargato il divario tra il tasso medio di occupazione femminile in Ue (63,3%) e quello italiano (49,5%). Ci sono quattro regioni italiane agli ultimi posti con la Sicilia che scende dal 29,2% del 2017 al 29,1%. Ha un’occupazione inferiore al 30% anche la Campania seguita da Calabria (31%) e Puglia (32,8%).

Tags

Articoli correlati